Positano Angelo

Nasce a Foria di Centola  ( Salerno ) il diciassette di febbraio dell’anno 1897 Positano Angelo, da Pasquale di NoviVelia e da Giovanna De Rosa di Rofrano ( Salerno ). La sua famiglia abita a Novi Velia ma,in questa circostanza  “ sverna “, insieme ai suoi numerosi armenti, in questa località, a pochi metri dalla incantevole spiaggia di Palinuro.

 Da piccolo aiuta il padre e i fratelli,nel lavoro di contadino-pastore. Nel 1914,nell’imminenza dello scoppio della prima guerra mondiale,la mamma lo spinge ad emigrare in Canada.Ottiene il passaporto in data 27 marzo 1914.Dopo qualche mese,accompagnato da Beniamino  Positano,s’imbarca a Napoli per  il Canada,destinazione Toronto. Qui, subitotrova lavoro, come operaio edile. Negli anni successivi si fidanza con Filomena Maria Notarianni da Itri (Latina) che sposa successivamente in St. Clement’s  Church. Loro testimoni di nozze sono  il novese Manganelli Angelo e Valentino Giuseppa. 

Da questa unione nascono quattro figli : Giovanna,Pasquale,Vittorio e Vincenzo.

Passano gli anni e Angelo Positano si afferma nel campo del lavoro e diventa titolare di una  Ditta che esplica la sua attività nel campo dell’edilizia. La famiglia comincia ad avere una vita agiata e tutti i figli  studiano e si affermano nel camdel lavoro. Il 31ottobre del 1931 riceve la cittadinanza canadese.

Agli inizi degli anni cinquanta,insieme alla moglie Filomena,viene in vacanza ìn Italia. Al porto di Napoli  accolto da Agnello Giordano,marito della nipote Anella,figlia della sua prima sorella Angiolina,da Armando Giordano di Michele e da Rocco Capirchio,nipote della moglie. Raggiunge Novi Velia  alla guida di una grande e lussuosa macchina americana. I novesi sgranano gli occhi nel vedere una macchina cosi  sfrecciare per le strette vie del paese. Nei pochi giorni di vacanza a Novi Velia incontra le sorelle Angiolina, Antonia e Teresa e il fratello Umberto, mentre a Salento, il fratello Antonio. Poi ritorna  a Toronto, ove l’attende il lavoro e l’amore della moglie e dei figli.

Nel 1959, insieme alla moglie Filomena, ritorna nuovamente in Italia, per una vacanza piùlunga. Si ferma sia a Novi Velia che a Itri, paese natio della moglie. Visita anche le città di Napoli, Roma, Salerno, l’isola di Capri e le costiere Amalfitana e Cilentana. All’arrivo al porto di Napoli, l’accoglie Agnello Giordano che aveva sposato la figlia della sorella Angiolina e Rocco Capirchio, da Itri, nipote di sua moglie Filomena.Angelo e Filomena non fanno più ritorno in Italia. Dopo qualche tempo dal rientro dall’Italiacede la sua Ditta al figlio Vittorio per godersi una meritata pensione insieme alla sua adorata moglie Filomena. Nel 1966,la moglie,lascia la vita terrena. Lui la raggiunge l’anno successivo. Entrambi riposano in pace, nel monumentale  cimitero di Mount Hope di Toronto.

img048.jpg img050.jpg img165.jpg img167.jpg img172.jpg img173.jpg img174.jpg img175.jpg img176.jpg img177.jpg img178.jpg img179.jpg img184.jpg img185.jpg img186.jpg img187.jpg img188.jpg img189.jpg img945.jpg img946.jpg img947.jpg img948.jpg img952.jpg img953.jpg img954.jpg img955.jpg img956.jpg img957.jpg