Sansone Antonio 06/12/1922

Antonio Sansone fu Domenico e fu Positano Cristina nasce a Novi Velia il 06.12.1922. Sin dall’infanzia aiuta i genitori nella conduzione del proprio gregge. Il 15 settembre 1942 è chiamato alle armi nel 10° Art. Corpo d’Armata di Napoli. Entra come volontario nel Corpo dei Paracadutisti di Prato e successivamente assegnato al Corpo dei Paracadutisti di Pisa. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 rientra a Novi Velia ma nell’anno 1944 viene assegnato al Reggimento di Artiglieria di Benevento dal quale si allontana per rientrare nuovamente a Novi. Costretto a rientrare alle armi viene mandato in Romagna  e partecipa, come partigiano, alla lotta contro i Tedeschi che mosse da Bagnocavallo,  Forlì, Faenza fino a Tarvisio. Fu congedato il 13 luglio del 1946. il 13 novembre dello stesso anno sposa Cammarano Pasqualina da Ceraso. Dal matrimonio sono nati 6 figli Assunta, Cristina, Mario, Antonietta, Elio e Donatella. Lavora come bracciante agricolo fino all’anno 1953. In questo anno a seguito dell’atto di richiamo di Angelo Di Polito (Cenese) emigra in Venezuela a Caracas ove rimane per circa un anno lavorando come manovale edile prima e aiutante cuoco poi. Rientrato in Italia continua il suo lavoro di bracciante agricolo fino al 1957 quando emigra nuovamente a Caracas trovando lavoro come barista. Dopo un anno preso dalla nostalgia della famiglia e del paese natale rientra definitivamente a Novi Velia continuando a lavorare come bracciante agricolo. Attualmente vive con la moglie nel Centro Storico di Novi Velia in Vico Coccelli.